neoneiga banner

neo(N)ews


FFF 2008

Categoria: - garysan, 4 Gen 2008 @ 21:00

COMUNICATO STAMPA
Bologna, 12 dicembre 2007

Future Film Festival compie dieci anni
Si terrà a Bologna, dal 15 al 20 gennaio 2008, la decima edizione del
Future Film Festival con una ricca selezione di opere dal Giappone

Da dieci anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali promuove in Italia la cultura delle nuove tecnologie a servizio dell’arte. Il programma del Future Film Festival 2008, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, si annuncia più ricco che mai, con più incontri, più retrospettive e più eventi speciali dedicati al cinema d’animazione e all’universo digitale.
Anche quest’anno ricca sarà la presenza di opere provenienti dal Giappone: esclusivi anime in anteprima, nuove serie televisive, cortometraggi, omaggi.
Novità assoluta del Future Film Festival 2008 è il Lancia Platinum Grand Prize, che in occasione del decennale inaugurerà il Concorso Internazionale per i lungometraggi d’animazione e con effetti speciali.

Tra i Lungometraggi in Concorso:
Byousoku 5 Centimeters (5 Centimeters per Second: A Chain of Short Stories about their Distance di Makoto Shinkai, vincitore all’Asia Pacific Screen Award e grande ritorno del regista indipendente noto per Voices of a Distant Star; Gamera: Chiisaki yusha-tachi (Gamera the Brave) di Ryuta Tazaki, nuovo capitolo della pluridecennale saga dedicata alla tartaruga gigante Gamera, unica vera rivale di Godzilla nell’olimpo dei mostri nipponici; Ge Ge Ge no Kitaro (Kitaro the Movie) di Katsuhide Motoki, fantasiosa trasposizione live action dell’omonima serie horror-grottesca di Shigeru Mizuki, che raccoglie per la prima volta insieme tutti gli spiriti della tradizione giapponese; Tekkonkinkreet di Michael Arias, il nuovo sperimentale film del mitico Studio 4°C, ispirato al manga del più interessante autore del momento, Taiyo Matsumoto, e diretto da un astro nascente dell’animazione internazionale.

Tra le Anteprime Fuori Concorso:
Furusato Japan di Akio Nishizawa, un poetico affresco del Giappone del dopoguerra dagli autori di Nitaboh; Highlander: the Search for Vengeance di Yoshiaki Kawajiri, il ritorno dell’ipercinetico regista di Animatrix nel sequel fantascientifico della saga hollywoodiana di Highlander; Piano No Mori (Piano Forest: The Perfect World of Kai) di Masayuki Kojima, tratto dall’osannato manga di Makoto Isshiki, un film fantastico che fonde l’interpretazione pianistica di Vladimir Ashkenazy con la qualità dell’animazione dello Studio MadHouse; Vexille di Fumihiko Sori, la nuova produzione completamente digitale del regista di Ping Pong dopo il successo di Appleseed.

Omaggio alla Toei Animation - L’età d’oro dell’animazione giapponese
Toei Animation è il più importante studio d’animazione giapponese, nato a Tokyo alla fine degli anni Quaranta come costola della casa di produzione Toei Company. Nel 1958 è artefice del primo lungometraggio d’animazione a colori mai realizzato in Giappone, La leggenda del serpente bianco (Hakujaden), diretto dai fondatori Taiji Yabushita e Kazuhiko Okabe. Il Future Film Festival rende omaggio a questo studio a 60 anni dalla nascita e 50 dal primo film, proponendo una rosa di classici appartenenti alla storia dell’animazione: da Anju e Zushiomaru (Anju to Zushiomaru, 1961) di Taiji Yabushita e Yugo Serikawa, passando per il fantastico La strana isola (Hyokkori Hyotan jima, 1967) di Taiji Yabushita, fino al primo film diretto da Isao Takahata con la collaborazione di Hayao Miyazaki, Le avventure del principe del sole Hols (Taiyo no Oji: Hols no Daiboken, 1968).

Futuro dei Toons
Nella sezione del FFF dedicata alle novità più interessanti fra le serie animate internazionali, si potranno apprezzare anteprime assolute provenienti dal Giappone: come gli sketch comico-deliranti di Hokuro Brothers Full Throttle, del regista già esaltato a Cannes Katsuhito Iishi, che porta in animazione 3D i due protagonisti del film Funky Forest: The First Contact (2005); l’iper-cinetico e hollywoodiano pilot Catblue Dynamite del regista indipendente Romanov Higa; le sperimentazioni per il web della CoMix Wave Films, con l’intimistico e tradizionale Hoshizora Kiseki di Toshikazu Matsubara e Akio Watanabe, e il 3D fantasy Yonna in the Solitary Fortress (Hanare toride no Yonna) di Kengo Takeuchi; il favoloso seguito Nasu: A Migratory Bird with Suitcase (Nasu: Suitcase no Wataridori) di Kitaro Kosaka sulle vicende ciclistiche del protagonista di Nasu (Melanzana 2003); l’originale serie sui misteriosi mondi virtuali Dennô Coil – A Circle of Children di Mitsuo Iso; l’anime d’azione Devil May Cry di Shin Itagaki, noto anche per l’omonimo videogioco; la storica e inquietante serie di samurai Shigurui di Hamazaki Hirotsugu; l’irresistibile rappresentazione magico-fantastica del periodo Edo in Oh! Edo Rocket dagli autori di Fullmetal Alchemist, Seiji Mizushima e Shô Aikawa; la serie di culto Tokyo Tribe 2 di Tatuo Sato, fedele trasposizione dell’omonimo manga di Santa Inoue, esplicito e violento fenomeno di costume metropolitano; la commedia degli equivoci School Rumbe Second Term (School Rumble Nigakki) di Shinji Takamatsu.

Il Future Film Festival gode del sostegno di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Comune di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Codec TV e Flashfumetto, Emilia-Romagna Film Commission, Ambasciata della Nuova Zelanda, Istituto Giapponese di Cultura e Japan Foundation, Ambasciata degli Stati Uniti del Messico, Ambasciata dell’Argentina- Ufficio Culturale.
Inoltre il FFF gode del patrocinio di Cineteca di Bologna, Università degli Studi di Bologna, MAMbo, Consolato degli Stati Uniti d’America, Ambasciata di Spagna in Italia.
Il Main Sponsor del FFF2008 è Lancia. FFF ha inoltre il contributo di Gruppo Hera, Autodesk e Groupama.

Ufficio Stampa:
Studio Sottocorno – Lorena Borghi
via Nino Bixio 38, 20129 Milano
T. +39 02 20402142
F. +39 02 2049681
studio@sottocorno.it
lorenaborghi@gmail.com

Ufficio Stampa locale FFF
Eleonora Boscolo
T. +39 051 2960664
press@futurefilmfestival.org

Organizzazione:
Associazione Amici del Future Film Festival
Via del Pratello 21/2 - 40122 Bologna - ITALY
T. +39 051 2960664
F. +39 051 6567133
future@futurefilmfestival.org

www.futurefilmfestival.org

1 Commento a “FFF 2008”

  1. garysan dice:

    Bologna, 21 gennaio 2008

    Future Film Festival 2008: a Byousoku 5 Centimeters di Makoto Shinkai il Lancia Platinum Grand Prize

    Più di 130 appuntamenti tra proiezioni e incontri, 30 i paesi di provenienza delle opere presentate, 27 i lungometraggi in anteprima, oltre 30.000 presenze, 250 giornalisti accreditati nelle sei giornate dedicate al cinema d’animazione e alle nuove tecnologie applicate all’immagine. Questi i numeri di Future Film Festival 2008 (15-20 gennaio 2008) che coronano una decima edizione densa di prestigiose anteprime, ospiti illustri ed eventi speciali.

    Ieri seri sono stati assegnati i premi Lancia Platinum Grand Prize, Future Film Short - Premio del Pubblico Groupama e Autodesk Digital Award.
    Il Lancia Platinum Grand Prize, il premio del Future Film Festival per il miglior lungometraggio d’animazione o con effetti speciali, è stato assegnato a Byousoku 5 Centimeters (5 Centimeters per Second: A Chain of Short Stories about their Distance) di Makoto Shinkai “per la capacità di coniugare poesia, arte e perizia tecnica, disegno animato e nuove tecnologie, una storia emozionante e profonda ad una maestria esemplare di regia, dove ogni elemento strutturale del film, dalla sceneggiatura fino al montaggio, ci comunica grande professionalità e forte ispirazione”. Una menzione speciale è stata assegnata inoltre a Tekkonkinkreet di Michael Arias “per la sua grafica interessante e originale, una storia coinvolgente e un messaggio forte e non retorico”.
    La giuria è stata presieduta dal regista Enzo d’Alò e composta dalla sceneggiatrice Giorgia Cecere e da Carlo Alfano, head of animation di Lumiq Studios.

    Tra i cortometraggio in concorso per Future Film Short i più votati dal pubblico del FFF, che si aggiudicheranno così il Premio del Pubblico Groupama sono stati Attentiòn al cliente di Marcos Valìd e David Alonso (primo premio di 1000 euro) e Scaramuccia di Federico Guidi (secondo premio 500 euro).

    Il Future Film Festival ha assegnato inoltre l’Autodesk Digital Award. Il premio è riservato ad opere italiane nelle seguenti categorie: spot, videoclip, filmati tecnico-scientifici, videogames, sigle TV. Queste le opere vincitrici dell’Autodesk Digital Award: primo premio a Alibi di Anthony Lamolinara (Direct2Brain); secondo premio a Making of “Carnera” di Renzo Martinelli (EDI Effetti Digitali Italiani).

    “Siamo felici del successo che ha riscosso questa decima edizione del Future Film Festival”, hanno dichiarato i direttori del FFF Giulietta Fara e Oscar Cosulich, “e che la manifestazione abbia cementato il rapporto con la città di Bologna, adagiandosi nel centro della città con le sue quattro sedi (Palazzo Re Enzo, Cinema Teatro Manzoni, Cinema Jolly, Europa Cinema). Siamo soddisfatti che il pubblico abbia riempito le nuove sedi, quest’anno più capienti, dimostrando una calorosa accoglienza per il programma proposto. Inoltre siamo molto soddisfatti del lavoro svolto dalla giuria e siamo onorati della presenza di ospiti sempre più prestigiosi che ci hanno dato la loro visione del futuro del cinema”.

    Hanno contribuito in maniera significativa al successo di questa edizione del Future Film Festival gli ospiti: lo scrittore Bruce Sterling, il VFX Supervisor di Weta Digital Matt Aitken, il direttore commerciale di Industrial Light & Magic Vicki Dobbs Beck, il produttore e cofondatore dei Blue Sky Studios Chris Wedge, il supervisore responsabile dell’animazione Blue Sky Studios Michael Thurmeier, i registi Juan Antin e Otto Guerra, il concept artist e modellatore 3D Pablo Angeles, la regista di The Pixar Story Leslie Iwerks, e i registi di Pixar Animation Studios Jim Capobianco e Mark Holmes, il regista e il produttore di MadHouse Toshio Hirata e Masao Maruyama, il regista Marcin Ramocki e il musicista 8bit Random, lo storico e regista Emilio De la Rosa Paredes, il direttore del Dipartimento di Disegno dell’Università Politecnica di Valencia Miquel Angel Guillem Romeu.

    Grande successo hanno avuto in particolare l’omaggio alla Toei Animation, il più importante studio d’animazione giapponese, nato a Tokyo alla fine degli anni Quaranta, l’incontro con Jim Capobianco con la presentazione del corto Pixar Your Friend the Rat, le proiezioni di Black Sheep di Jonathan King, Piano No Mori (Piano Forest: The Perfect World of Kai) di Masayuki Kojima, Nocturna di Víctor Maldonado e Adrián García e di Wood & Stock: Sexo, Orègano e Rock’n Roll di Otto Guerra, film d’apertura di Future Film Festival.

    “Il festival ringrazia” continuano i direttori del FFF “tutte le istituzioni e i partner che hanno sostenuto il festival e in particolar modo il Comune che quest’anno oltre al contributo e alla sede di Palazzo Re Enzo ha messo a disposizione la prestigiosa location del Cinema Teatro Manzoni. Le nuove sedi del festival sono state una soluzione che ci ha consentito di espanderci in città ma non possiamo non sottolineare che Bologna sta perdendo i cinema in centro e trovare nuove sedi per il FFF sarà sempre più arduo. Il problema riguarda non solo noi ma anche tutte le manifestazioni cinematografiche che cercano una loro collocazione nel tessuto urbano e i cittadini che potranno usufruire sempre meno del centro cittadino come luogo di fruizione culturale”.

    Associazione Amici del Future Film Festival
    Via del Pratello 21/2 – 40122 Bologna - tel. +39 051 2960664 – fax +39 051 6567133
    future@futurefilmfestival.org - http://www.futurefilmfestival.org

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Top | Home Page

mini logo | | Licenza Creative Commons


Sito ottimizzato per IE5.5+, Netscape 7+, Opera 7+, Mozilla 1.0+, Safari 1.1+ | risoluzione consigliata 1024x768